Frittelle di farina di ceci e grano saraceno: Ops! La cucina vegetariana d’autore

Tanti tanti anni fa sono stata una convinta vegetariana. Lo sono stata per circa 4 anni, poi un giorno ho ceduto ad un panino al prosciutto crudo, e da quella sera sono ricaduta nel baratro dell’onnivoro.

Il prosciutto crudo per me è una droga, basti dire che quando ho partorito il mio bambino, dopo 9 mesi di privazioni (causa rischio Toxo) ho pregato mio marito di non portarmi fiori, ma una bella ciriola calda  e ben imbottita con prosciutto San Daniele.

Fatta questa premessa, la cucina vegetariana continuo ad apprezzarla ed a seguirla nelle sue evoluzioni del gusto, non vale lo stesso per la vegana che proprio non riesco a capire!

Oggi più che mai i tempi sono maturi per una evoluzione di gusti ed abitudini, e  la cucina vegetariana, grazie a chef del calibro di Pietro Leemann e Simone Salvini ha saputo imporsi anche nel campo dell’alta cucina. Nei loro ristoranti vengono infatti proposti sia piatti tradizionali che innovativi,  tutti sempre in chiave divertente.

Mi permetto di segnalare a Roma, il gradevole OPS! Cucina Mediterranea Vegetariana,  che vede come chef  proprio Simone Salvini.

Un ristorante con due formule, una snella e veloce, per il pranzo e la cena di  tutti i giorni: si entra si sceglie il tavolo, si prende un piatto vuoto, si va al buffet (davvero ricco e variegato) e si mette  dentro tutto quello che piace, poi si va alla bilancia, si pesa  e si paga per quello che realmente si è scelto di mangiare, senza sprechi di cibo nè di denaro (bevande, caffè e dessert, saranno poi serviti al tavolo dallo staff).

L’altra è la formula più classica del ristorante, con menù degustazione e l’intero servizio al tavolo, ma disponibile solo per eventi serali particolari e solo su prenotazione.

Il ristorante è gradevole,  con un vago sentore di nord europa, a due passi da Piazza Fiume, Porta Pia e Villa Borghese, propone piatti Vegetariani e Vegani, ed è Pet Friendly (cosa rara a Roma). Il personale l’ho trovato molto gentile e pronto a spiegare cosa c’era nei vari piatti. Insomma, un posto dove vale la pena andare, senza troppe preoccupazioni (forse un pochino solo quella del parcheggio).

OPS! Via Bergamo, 56 Roma, 00198, Tel 06 8411769, http://opsveg.com

Mi permetto di ri-postare una loro ricetta ,  solo per dare un assaggio della loro cucina.

FRITTELLE DI FARINA DI CECI E GRANO SARACENO (adatta anche per celiaci)

1 lt acqua

200 g farina di ceci setacciata

40 g farina di grano saraceno

20 g nocciole pelate

12 g sale

pepe al mulinello

Sciolgo le farine con un po’ di acqua prelevata dalla ricetta. Metto sul fuoco la restante assieme al sale e porto a bollore. Aggiungo le  farine disciolte lentamente e giro con una frusta per 2 min. Aggiungo le nocciole precedentemente tostate in forno a 180° per 4 min. e tritate grossolanamente.

 Ungo con olio uno stampo rettangolare ( 22×28 cm ) vi trasferisco il composto e lo distribuisco in modo uniforme aiutandomi  con il dorso di un cucchiaio di metallo ben  oliato. Lascio raffreddare  il tutto  in frigo. Taglio con un coppapasta quadrato la polenta di ceci in modo da ottenere delle frittelline regolari. Le passo in padella fino a renderle croccanti all’esterno o in friggitrice a 180° per 4 min.  Le servo  calde con una spolverata di pepe macinato al momento.

La mia variazione personale consiste invece nel preparare un composto leggermente più morbido (mettendo poca più acqua ed un paio di cucchiai di olio evo) e di infornare il tutto per 10  – 15 minuti a 180° (a seconda dello spessore della focaccia). Fuori dal forno un giro di olio e del pepe di mulinello.

Buon Appetito

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...