Biscotti vegani ai semi

Questi biscotti sono buonissimi e sono anche molto sani. sono vegani, privi di qualunque forma di grasso, senza zucchero, ricchi di semi oleosi benefici come sesamo e semi di lino e con la farina di avena naturalmente ricca di principi anti infiammatori. Una precisazione importante: la farina di avena e’ adatta anche per chi e’ intollerante al glutine, perche’ piu’ digeribile, ma non puo’ essere consumata dai celiaci. Questa ricetta di biscotti infine, e’ in linea con il progetto DIANA, la dieta studiata dal prof.re Franco Berrino per la cura e la prevenzione del cancro alla mammella. Ed ancora e’ in linea con le indicazioni della ricerca internazionale per la prevenzione del cancro. Ma veniamo alla ricetta, che assicuro essere buonissima!

Biscotti vegani ai semi
150 gr di farina di avena
150 gr di sesamo bianco
50 gr di semi di lino
50 gr di nocciole in granella
70 gr di cioccolato fondente all’80%
3 cucchiai di miele di melata
3 cucchiai di acqua
3 cucchiai di fiocchi di avena (1 per l’impasto, 2 per la copertura)

Taglio al coltello la cioccolata fino a sminuzzarla. Metto tutti gli ingredienti secchi in una ciotola, compreso il cioccolato, ed aggiungo dei fiocchi di avena un solo cucchiaio, perche’ gli altri due mi serviranno per la copertura. Miscelo tutto per bene, poi aggiungo il miele di melata (sostituibile con malto di orzo, o sciroppo di acero o succo di agave) e l’acqua. Mescolo tutto ed impasto per bene. Dovrebbe risultare un composto compatto leggermente appiccicoso. Se troppo secco aggiungere un altro cucchiaio di acqua e se troppo molle o appiccicoso aggiungere una manciata di farina di avena o integrale. Una volta ottenuto questo polpettone di semi ben sodo, ne ricavo delle palline che passo poi nei fiocchi di avena schiacciandole leggermente. Inforno a 170* per circa 30 minuti. Lascio freddare prima di mangiarli. Ottimi per la colazione, gustosi per il caffe e la merenda di tutta la famiglia.

Segnalo una piccola modifica alla ricetta, a seconda dei gusti e dei problemi di salute personali i semi di lino si possono lasciare interi (se si vuole aumentare il transito itnestiale, o tritare in un mixer se si vogliono assumere meglio tutti i suoi principi nutritivi)

Buon appetito

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...