strudel di frutti del Loto

Strudel di frutti del Loto

Questa è la stagione dei frutti del Loto… meglio conosciuti come Kaki o Cachi.
Sono i frutti tipici dell’autunno, un pò calorici è vero, ma sono anche un vero concentrato di benessere.
Questi frutti, così deliziosi sono infatti diuretici ma anche rimineralizzanti, perchè molto ricchi di potassio. Contengono molte fibre, e quindi naturalmente lassativi, e per questo il momento migliore per consumarli è la mattina a colazione. Sono super energetici (altro motivo per cui è bene consumarli di mattina) e vanno quindi assunti in piccole quantità da chi non è proprio in linea, ma sono una fantastica fonte di zuccheri per chi è invece sottopeso, o fortemente stressato o, ancora, soffre di scarso appetito (cosa di cui purtroppo non ho mai sofferto in vita mia).
Sono ricchissimi di vitamina C, e per questo vanno consumati sempre maturi, quando la concentrazione di vitamina nel frutto è massima. Per il loro colore, già si sa che sono ricchi di betacarotene, il precursore della vitamina A, che essendo di origine vegetale (e non animale come la vitamina A del Retinolo) non solo non ha alcun effetto collaterale, ma addirittura aiuta a prevenire alcune forme di cancro, è un antiossidante formidabile, sostiene il sistema immunitario, aiuta a compattare la pelle (non vi aspettate miracoli, sia chiaro) ed aiuta i bambini durante una malattia esentematica.
Infine, hanno proprietà epatoprotettive, e fanno tanto bene alla flora batterica dell’intestino.

Detto questo, io li ho usati per fare un ottimo Strudel, senza aggiunta di zuccheri o grassi, e che è stato molto apprezzato da tutti quelli che lo hanno assaggiato.

Ecco la ricetta:

Strudel di frutti del Loto
Per la pasta matta:
250 gr di farina 00
125 gr di acqua
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 cucchiaio di aceto di mele
1 cucchiaio di lievito madre (idratazione 1:1)

per il ripieno:
4 Kaki o Cachi maturi
3 Cucchiai di cacao amaro in polvere
4 cucchiai di uvetta
4 cucchiai di pinoli

Come prima cosa impasto la pasta matta e la lascio riposare coperta al riparo dall’aria.
Poi sbuccio i Cachi. Stendo la pasta matta il più sottilmente possibile ricopro la pasta con il cacao amaro, ci metto poi i pezzetti di cachi, l’uvetta ed i pinoli, arrotolo la pasta e compongo lo strudel. chiudo i bordi, e metto in forno a 160° per circa 40-50 minuti.
Ottimo per colazione… ma anche per una merendina spezza-fame (magari con una fettina più piccina)
Buon appetito!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...