torta scioglievole al cioccolato

Scioglievolissimevolmente cioccolato…

Una domenica di dicembre… (per esattezza, l’8 dicembre) nel tardo pomeriggio, io, mio marito ed il piccoletto ci siamo messi tutti insieme a preparare una torta al cioccolato. Sarà stata l’atmosfera che si respirava di divertimento ed amore, saranno stati gli ingredienti azzeccati, sarà stata la fortuna sfacciata, fatto sta che, dal nulla, e mettendo ingredienti un pò a caso, scelti più per le possibilità di mio figlio che per una reale ricetta, è venuta fuori la torta al cioccolato più buona che abbia mai assaggiato nella mia vita, e per di più vegana e con pochissimo zucchero. La foto non le rende giustizia, anche il colore, essendo scurissima, non viene bene in foto, o almeno non viene bene a me, ma vi assicuro che è una chiffon cake, strepitosa, che si scioglie letteralmente in bocca, ottima da mangiare così ma ottima anche come base per altri dolci. Inoltre, quando il composto è ancora crudo, è una mousse morbidissima, ottima da mangiare anche così, visto che non contiene uova o derivati animali. Insomma, provare per credere, ma se mi crederete non amerete altra torta al di fuori di questa, ve lo assicura una golostastra e cioccolato dipendente quale sono io!!

La mia scioglievolezza al cioccolato
per la parte in polvere:
150 gr di farina 0
50 gr di frumina
50 gr di cacao amaro (in polvere)
50 gr di zucchero muscovado
1 bustina di lievito vanigliato (ho scelto questo invece del cremortartaro prché mi serviva più spinta)

per la parte liquida:
150 ml di latte di mandorla al naturale
1 arancia (succo e buccia)
grappa 1 cucchiaio
100 gr di cioccolato fondente al 70% (1 tavoletta)

Tutte le operazioni sono state eseguite da mio figlio di tre anni e mezzo, quindi è una torta da fare in famiglia, tutti inisieme, e che non ha praticamente nulla di pericoloso (ad eccezione di qualche piccola cosa che dobbiamo fare noi adulti, come tagliare a metà l’arancia, o mettere e togliere la teglia dal forno, ma per il resto basta supervisionare).

Come prima cosa, mescolo per bene tutte le farine in una ciotola capiente con una frusta a mano. Poi metto a sciogliere il cioccolato fondente nel forno a microonde con un pò di latte di mandorla, in una bella ciotola di porcellana. Il mio microonde ha la funzione stop&go, che suona ogni 10 secondi, e per controllare la fusione del cioccolato è perfetta perché non rischi mai di bruciarlo. Una volta sciolto per bene il cioccolato (abbiamo detto con un pò di latte di mandorla) mescolo con un leccapentole piccino per amalgamere bene, ed aggiungo il cucchiaio di grappa. Poi con la microplane ci grattugio dentro la buccia di arancia, taglio a metà l’arancia ed estraggo tutto il succo con uno spremiagrumi manuale, ed aggiungo anche il succo al composto di cioccolato.
A questo punto aggiungo il restante latte di mandorle alla miscela di polveri, mescolando con energia con la frusta (qui serve un minimo di forza, ma il piccolo aiutava tenendo la ciotola e non si è sentito escluso) ed aggiungo anche il composto di cacao, mescolando per bene con la spatola o leccapentole, finché non ottengo una sorta di mousse soffice e profumatissima. ungo con margarina vegetale uno stampo a cerniera di 18 cm di diametro, e poi la spolverizzo con cacao amaro. Travaso il composto ed inforno a 160° per 30 minuti. Poi spengo e lascio nel forno per altri 10 minuti. Lascio freddare completamente fuori dal forno, prima di sformare. e poi…. Buon Appetito!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...