Sformato di miglio e quinoa alla zucca

La ricetta, ed il post, sono dello scorso settembre (2013) ma ogni tanto mi piace riproporre ricette un pò vetuste, ma buonissime. Spero  piaccia il ripasso.

 

Dobbiamo essere onesti ed accettare il fatto che l’estate sta finendo. E ieri sera per la prima volta da mesi accendere il forno per cuocere il pane non e’ stato un supplizio, ma quasi quasi piacevole, ed in nottata ho anche dovuto mettere a sul letto una coperta di lana, per poter tenere ancora le finestre aperte. Ma un fatto positivo in tutto cio’ c’e’ sempre, ad esempio….. sono arrivate le zucche!! Perche’ allora non approfittare per fare un gustoso sformato alla zucca?

Sformato di miglio e quinoa alla zucca
300 gr di miglio
100 gr di quinoa mista
1 zucca lunga di media grandezza
3 porri
Olio di semi di girasole
1 confezione di panna vegetale da cucina
200 gr di tofu naturale (se possibile quello morbido)
Qualche foglia di basilico

Tolgo la buccia ed i semi alla zucca, taglio a dadoni la polpa e la lesso in acqua salata. In un pentolino a parte sbollento per pochi minuti il tofu.
Pulisco i porri e li taglio a rondelle sottili, li metto a stufare in padella con poco olio e qualche cucchiaio di acqua. Aggiungo il miglio e la quinoa (che ho fatto tostare 1 minuto) aggiungo ancora acqua e porto a cottura. Schiaccio la zucca ed il tofu e li aggiungo ai cereali. Aggiungo anche la panna vegetale e il basilico e mescolo per bene tutto.

Ungo leggermente una teglia antiaderente, verso tutto dentro e metto in forno a gratinare per 10 o 15 minuti.

Lascio stemperare qualche minuto e poi servo.

Qualche precisazione finale. Per chi non e’ vegano, al posto del tofu e della panna vegetale metterei ricotta e parmigiano.

Miglio e quinoa sono naturalmente privi di glutine. Possono quindi essere consumati dai celiaci e da chi e’ intollerante al glutine. Chi soffre di celiachia sa gia’ come muoversi, cosa cercare in etichetta ecc. Ma per chi non soffre di questo disturbo ed invita a cena, magari per la prima volta, una persona che ha questo problema occorre fare molta attenzione. Comperare miglio e quinoa anche biologici non basta. In etichetta deve essere scritto glutenfree. Perche’ anche gli alimenti naturalmente privi di glutine possono essere contaminati se lavorati in stabilimenti misti.

Detto questo, Buona appetito

Annunci

7 pensieri su “Sformato di miglio e quinoa alla zucca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...